venerdì 17 luglio 2015

I sabato pomeriggio di luglio e agosto il negozio resta chiuso... è tempo di Panna Cotta!

Solo un piccolo promemoria sull'orario estivo che prevede la chiusura del negozio nei pomeriggi di sabato durante i mesi di luglio e agosto.

E ne approfitto per una ricetta veloce e fresca, perchè la domenica senza dolce è solo una mezza domenica... e con questo caldo atroce meglio limitare l'uso di forno e fornelli! :)


Panna cotta veloce - con il solo utilizzo del microonde

  • 250 g di Panna
  • 30 g di Latte
  • 75 g di Zucchero
  • 5 g di Colla di Pesce (detta anche Gelatina in fogli)
  • 1/2 bacca di vaniglia (o estratto di vaniglia, vaniglia in polvere - NON le fialette annacquate, nè la vanillina!)
Mettere a bagno in acqua fredda la gelatina.
Nel frattempo mettere a scaldare la panna nel microonde in una ciotola grande, senza portarla a bollore. Togliere la panna dal microonde e mettere a scaldare il latte in una ciotolina, continuando fino a ebollizione. 
Versare lo zucchero nella panna calda e mescolare con una frusta. 
Incidere la vaniglia e raccogliere i semi, metterli nel latte e mescolare. 
Strizzare bene la gelatina messa a mollo e unirla al latte vanigliato, mescolando per farla sciogliere. 
Versare il latte nella panna filtrando con un colino. Amalgamare il tutto e versare negli stampi. 
Porre in frigo per almeno un paio d'ore. 

Con queste dosi si ottengono 4 stampini medi.

La panna cotta può essere consumata al naturale o con dei topping al cioccolato, al caramello, con una coulisse di frutta. Non c'è limite alla golosità e al piacere ;)






venerdì 3 luglio 2015

Tutorial Tricolore Wilton - come usare il nuovo 3 Colors Swirl!

Novità Wilton!!!

Il modo più semplice e immediato per creare fantastiche decorazioni a tre colori. Niente più rischi di avere il colore solo in un punto o un ammasso impreciso di colori: con un adattatore triplo, si utilizzano tre sac a poche contemporaneamente e si può inserire un unico beccuccio per un'unica "spremuta". I beccucci ideali, che vanno tra i tre adattatori bianchi e la corona viola, sono quelli della Wilton misura media, per intenderci 1M, 2D, 4B, 1A... L'effetto è davvero incredibile, bello, pulito e originale. Bisogna esercitarsi un po', ma ne vale la pena, soprattutto se si utilizzano dei bei colori brillanti e accesi. Adattatore 3-Colori Wilton: un modo per decorare in breve tempo cupcake, muffin e tutte le vostre torte. Ovviamente lo puoi trovare in vendita su www.misterpartyshop.it (clicca qui).



giovedì 13 marzo 2014

Pasta Model Saracino

Mister Party Shop è lieto di presentarvi la Pasta Model Saracino! 



La Pasta Model Saracino è utilizzata da molti cake designers per la sua facilità d'uso ed elasticità, premiandola come una delle più versatili degli ultimi tempi.


A breve saranno disponibili le confezioni colorate da 300 grammi e quella bianca da Kg.!
Dal sapore e aroma ottimi, resiste bene anche in frigorifero. 

E' senza glutine, senza grassi idrogenati o residui di frutta secca, dunque ideale anche per chi soffre di intolleranze alimentari.


Vi aggiorneremo a breve sull'arrivo delle confezioni ed ovviamente troverete il tutto su www.misterpartyshop.it e sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/Mrpartyfoggia?ref=hl


martedì 18 febbraio 2014

Coloranti in gel Sugarflair per Pasta di Zucchero



Finalmente disponibili su www.misterpartyshop.it ed in negozio!


I Coloranti in gel Sugarflair sono perfetti per donare colori brillanti, e precisi, alla pasta di zucchero, pasta di mandorle, pasta di gomma, Marshmallow Fondant, glassa, panna e impasti di ogni genere
Ne troverete di molte tonalità diverse: dal blu ghiaccio al color carne, all'arancio melone e tanto ancora!
Puoi dare un'occhiata cliccando la foto in basso.
Per utilizzarli con la pasta di zucchero basta intingere uno stuzzicadenti nel colore e punzecchiare la pasta a fondo; quindi procedere alla lavorazione. Si può ripetere questa operazione finchè non si ottiene il tono di colore desiderato.
Nella panna: utilizzane una piccola quantità prima di montarla!
Puoi anche utilizzare il colorante per dipingere sulle decorazioni o sulla copertura di pasta.
I coloranti Sugarflair sono prodotti in Inghilterra, non contengono grassi, nè ogm, sono adatti ai vegetariani e sono senza glutine.


 Coloranti Sugarflair

lunedì 27 gennaio 2014

Cake Pops di San Valentino

VI STATE PREPARANDO PER SAN VALENTINO?

Ecco una dolce proposta per un regalino o per apparecchiare la tavola per la vostra cenetta a due.
Ormai i CAKE POPS sono famosi, perché non sfruttarli per creare cuori e uccellini dell’amore?



Innanzitutto bisogna procurarsi ingredienti ed attrezzi:
- stecchi per lollipops/cakepops;
- tagliapasta a forma di cuore;
- candy melts colorati o cioccolato bianco;
- colorante alimentare gel;
- cuoricini micro di zucchero;
- gocce di cioccolato fondente;
- per la base: un pan di spagna, una torta margherita, una torta al cioccolato, potete scegliere quella che più vi piace, perciò farina, zucchero, uova, ecc. Solitamente la misura per ottenere 48 cake pops è quella da 28 cm o 20x30 cm. Dividendo la torta in 4, potete calcolare 12 palline per ogni quarto.
- per il frosting: burro, zucchero a velo, vanillina; latte; o la versione cream cheese frosting con l’aggiunta di Philadelphia o quella al cacao. La ricetta parte da 450 g di frosting per usarne i 3/4. Per 12 palline servono all’incirca tra gli 85 e i 100 g di frosting. Se vogliamo fare una versione all’italiana al posto del frosting possiamo usare della nutella.

  • Per cominciare preparate la base di torta. L’importante è che sia proporzionata a quanti cake pops volete ottenere, il resto della torta eventualmente potreste mangiarlo a colazione (me golosa ^__^).



  • Frosting – ricetta base: 170 g di burro morbido, 1 cucchiaino di vanillina, 300 g di zucchero a velo, 1 o 2 cucchiaini di latte all’occorrenza; più 35 g di cacao nel caso in foto. Montate il burro e la vanillina (ed eventualmente il formaggio cremoso) finchè non saranno ben amalgamati. Aggiungete lo zucchero (e il cacao) in 2 o 3 riprese, riunendo il composto sul fondo del boccale dopo ogni aggiunta. Se necessario, aggiungete qualche cucchiaino di latte per ottenere un frosting più cremoso.
  • Sbriciolate la torta in una terrina capiente.


  • Aggiungetevi una dose di frosting e impastate il tutto con le mani.  Fino a che l’impasto sia modellabile e vi lasci le mani pulite.




  
  • A questo punto si formano delle palline di circa 4 cm; mettetele su una placca ricoperta di carta forno. Coprite con pellicola e lasciatele in frigo per alcune ore o in freezer per circa 15 minuti. Le palline dovranno essere compatte, non congelate.
  • Premete le palline spesse 1,5/2 cm e ne ricavate dei cuori con un tagliapasta classico a forma di cuore (non esagerate nella grandezza).  Potete anche premere direttamente la pallina nel tagliapasta modellando l’impasto. Rimettete in freezer per 15 minuti e poi trasferite in frigo quelli che non lavorate al momento.
  • Nel frattempo sciogliete i candy melts nel microonde seguendo le istruzioni oppure a bagno maria facendo attenzione a non far prendere umido e a dosare con molta cura il calore. Usate un contenitore stretto e alto e mescolate spesso. Se usate del cioccolato, scioglietelo con attenzione senza alzare mai troppo la temperatura. Se dovete colorare il cioccolato, usate il colorante gel in questo momento. Ricordatevi di lasciare da parte un po’ di bianco per le decorazioni.

  • Una volta tolti dal frigo i cake pops, bagnate la punta di uno stecco nel cioccolato/candy melts fusi e inseritelo nel cake pops freddo per 2/3. Procedete con tutti. Una volta terminato, ricominciate col primo e immergetelo nel cioccolato tenendolo per lo stecco. Cercate di non toccare le pareti del contenitore, di non far cadere briciole (se così fosse il composto non è della consistenza giusta), ruotate il cake pops e fate colare ogni eccesso di cioccolato, battendo leggermente sul bordo. Ponete ad asciugare infilati in una base apposita o polistirolo.
  • Una volta asciutti, potete procedere con le altre decorazioni; in questo caso: con una punta di cioccolato rimasto attaccate i cuoricini di zucchero per fare le ali, le gocce di cioccolato per fare il becco e gli occhietti. Potete poi personalizzarli come più vi ispiri la fantasia: fiocchetto, fiorellino, brillantini, piccole decorazioni in pasta di zucchero e via dicendo. Usate lo stuzzicadenti per aiutarvi meglio. Infilate nuovamente i cake pops nel polistirolo e lasciateli rapprendere.

  • In poco tempo saranno pronti per essere incartati o esposti nel modo che più vi piace. Idea per la cena di San Valentino: scegliete un vasetto, mettete un pezzo di polistirolo su cui infilerete i cake pops, ricoprite di coriandoli, stelle filanti, nastrini colorati, stoffe rosse o qualche altra decorazione romantica che vi suggerisce la fantasia! 

venerdì 17 gennaio 2014

Offerta Pasta di Zucchero su www.misterpartyshop.it!

Approfittate di questa offerta, le scorte sono limitate!

 Pasta di Zucchero in Offerta

Cliccate sull'immagine e scoprite tutte le promozioni del nostro Shop Online!

Promozione valida solo per acquisti effettuati dal sito web.

Spese di spedizione gratuite per ordini dai 75,00 € in su!

mercoledì 15 gennaio 2014

QUESTIONE DI NOMI: FONDANT, OVVERO PASTA DI ZUCCHERO

Pasta di Zucchero, Fondente, Pasta di Gomma, Marshmallow Fondant, Pasta Modellabile...

Le torte decorate con pasta di zucchero vengono da una tradizione anglo-americana (si dice, anzi, che i primi utilizzi siano stati effettuati in Australia!), pertanto i termini più usati per descrivere gli ingredienti, così come alcune tipologie di ingredienti stessi, vengono dall’inglese e da quel mondo.
Purtroppo, come spesso accade, noi italiani siamo sempre un po’ in ritardo (ma di certo abbiamo una tradizione pasticcera da far invidia al mondo!) e “pasticciamo” con la lingua, lasciando dubbi e confusione in molti consumatori, fan e pasticceri fai-da-te.
Le parole “pasta di zucchero” (“Sugarpaste”) spesso racchiudono diverse tipologie di impasti che hanno un riferimento differente in inglese.
La prima grande confusione si genera con la parola “Fondant”, che altri non è che la pasta di zucchero vera e propria, quella “solida” a panetto, alcune volte tradotta come glassa fondente in italiano, cosa che manda in tilt chi conosce lo zucchero fondente (glassa che si fonde a bagnomaria, a base di zucchero, glucosio) o il concetto di glassa come massa più liquida e non a panetto solido. La pasta di zucchero è un composto fondamentalmente a base di zucchero a velo, acqua, glucosio e addensanti. Cambiando la proporzione degli ingredienti, cambia la consistenza e la qualità, per questo non tutte le paste di zucchero sono uguali! Ad esempio, l'impasto ottenuto industrialmente ha un'omogeneità e una compattezza che non si riesce ad ottenere in casa tutte le volte, perché, troppo spesso, il cambiamento di temperatura, il livello di umidità, il calore elevato influiscono sul risultato, per cui utilizzando la stessa ricetta può capitare di non riuscire ad ottenere la stessa consistenza di pasta di zucchero.
Il Marshmallow Fondant (MMF) è la pasta di zucchero creata partendo dai marshmallows (caramelle gommose o morbidoni).
Con queste tipologie è possibile coprire e decorare una torta, si mangiano tranquillamente e si lavorano con zucchero a velo.

La flower paste, la mexicane paste, la modelling paste sono tutte paste di zucchero modellabili realizzate con una proporzione di ingredienti differente dal Fondant e un aggiunta di gomma adragante o cmc*. Servono per realizzare decorazioni, soprattutto personaggi tridimensionali, non sono adatte alla copertura e una volta asciutte sono più dure. La gum paste è la pasta di gomma, una pasta di zucchero addizionata con più gomma adragante, perfetta per essere stesa molto sottile, ideale per realizzare fiori più realistici.
Non si mangiano, anche se sono sicurissime ed edibili se proprio dovesse capitare di metterle in bocca (vedi bambini dalle mani lunghe!), e si possono lavorare anche con amido di mais.
*Il cmc, o carbossimetilcellulosa (“Tylose Powder” in inglese), è un additivo alimentare usato come addensante, versione chimica della gomma adragante. Se aggiunti alla pasta di zucchero, casalinga o industriale, ci consentono di modellare più facilmente l'impasto e di far asciugare più velocemente le nostre decorazioni. 

La pasta di zucchero si conserva avvolta in pellicola trasparente, in sacchetti per alimenti (quelli trasparenti, per intenderci, tipo quelli da surgelamento) e poi messa in una scatola chiusa ermeticamente, se da usare nel breve periodo. NON va messa in frigo, teme l'umidità. Piuttosto è meglio congelarla, se non dovesse servire, e al momento dell’utilizzo lasciarla scongelare a temperatura ambiente e lavorarla con le mani per far riprendere l’elasticità.
Potete colorarla a vostro piacimento con coloranti alimentari in gel o in pasta, due modi di definire lo stesso tipo di colorante, oppure con colori in polvere. I colori liquidi rimangono sempre molto tenui e sono sconsigliati perchè cambiano la consistenza della pasta di zucchero.

Altri consigli:

- Utilizzate sempre crema al burro o ganache per ricoprire la torta, poi riponetela in frigo aspettando che la copertura diventi soda e compatta, prima di ricoprirla con pasta di zucchero. La pasta di zucchero infatti non dovrebbe mai entrare in contatto con le creme umide o una base eccessivamente bagnata perchè potrebbe bucarsi, sciogliersi, trasudare. 

- Non utilizzate troppo zucchero a velo, perché potreste alterare la consistenza della pasta di zucchero e renderla sensibile alle crepe o allo sbriciolamento.

- Il glucosio si usa nella creazione della pasta di zucchero per stabilizzarla ed evitare la cristallizzazione dello zucchero.  Lo zucchero comune ritorna in forma cristallina dopo essere stato sciolto in acqua, una volta che l’acqua evapora o il composto solidifica, utilizzando il glucosio, invece, otterrete l'effetto di mantenere la pasta di zucchero lavorabile evitando crepe antiestetiche nella fase dell'asciugatura. 

- La glicerina oltre a migliorare sensibilmente l'elasticità della pasta di zucchero, vi aiuterà ad ottenere dei colori molto più brillanti ed un effetto più armonico e compatto.

- Il Crisco è un tipo di grasso utilizzato molto in America, non si trova facilmente se non in negozi molto specializzati, si usa per lavorare la pasta di zucchero al posto del burro perché ha una temperatura di fusione più alta, di conseguenza anche se nell'ambiente la temperatura è piuttosto calda difficilmente vedrete cedere le vostre creazioni.